L’attività

Come oggi interagiamo con le persone

L’attività del Punto d’Incontro San Giorgio viene svolta soprattutto attraverso colloqui in cui viene attivato l’ascolto attivo delle persone e la condivisione dei problemi, assicurando alle stesse la massima riservatezza.

Di norma esiste una prima fase che è il primo ascolto, che può prevedere anche più incontri. In questa fase la persona si fa conoscere e viene facilitata ad aprirsi. Si ascolta e si condivide restando nelle cose portate dalla persona. Ponendo domande aperte, senza giudizio o critica, e riformulando quanto portato dalla persona in modo da «confermare» quanto viene comunicato (questa fase è fondamentale e spesso decisiva).

Già dopo questi incontri la persona più consapevole di se stessa si sentirà meglio (sollevata e leggera).

Possono essere necessarie fasi successive di «sostegno», «orientamento» e «consulenza».

Sostegno: riguarda l’incontro per valutare per esempio un aiuto economico grazie all’utilizzo dei fondi gestiti da San Giorgio Onlus (Fondo Solidarietà San Giorgio).

Orientamento: riguarda incontri mirati ad accompagnare la persona verso ricerca di lavoro, definizione piani di studio, orientamento al volontariato.

Consulenza: riguarda incontri anche reiterati per affrontare temi esistenziali di rilievo con ricorso al counselling relazionale.

Iter processo di ascolto